• Home
  • Azienda
  • ModeSt
  • Info commerciali
  • Download
  • News
7. CEMENTO ARMATO

Armatura solai

Solai di diverse tipologie: gettati in opera, a soletta piena, a travetti tralicciati o precompressi (monotrave o bitrave), a pannelli e a lastre predalles. Calcolo dell’autoportanza con i metodi del P-critico, Omega UNI 10011, Omega con contributo della suola inferiore e Beton-Kalender per ottenere la distanza minima di puntellamento. Gestione dei travetti precompressi attraverso archivi personalizzabili delle principali ditte produttrici.

Definizione grafica degli schemi di calcolo sul disegno delle carpenterie di piano (orizzontali o inclinate) con individuazione automatica di: luci campate, larghezze appoggi e valori dei carichi combinati in modo automatico a scacchiera. Tutti i particolari costruttivi vengono disegnati sull’esecutivo della carpenteria di piano.

Tabelle d’archivio pre-impostate su standard comuni nel campo della prefabbricazione per gestione e modifica dei parametri di calcolo e delle combinazioni dei ferri utilizzabili.

Calcolo secondo l’ipotesi di trave continua su appoggi rigidi con mensole di estremità. Definizione dell’interasse di calcolo, dell’altezza del solaio, dello spessore della cappa, dei momenti di sicurezza minimi di campata e di estremità. Spuntatura parabolica dei momenti sugli appoggi.
Lunghezze delle barre dimensionate in modo automatico mediante la sovrapposizione del diagramma dei momenti resistenti sul diagramma dei momenti flettenti con possibilità di “forzature” su valori imposti dall’utente purchè maggiori di quelli calcolati.

Verifica a taglio eseguita tenendo conto di eventuali ferri piegati a 45° o sagomati a greca, oppure con arretramento del laterizio o allargamento delle nervature. Progetto delle armature e delle eventuali zone di getto integrativo.

Modifica interattiva dell’armatura progettata automaticamente dal programma cambiando i ferri di campata, di appoggio, ecc. È inoltre possibile inserire in campata carichi concentrati e/o rompitratta (corree di ripartizione). In questo modo si può valutare più correttamente l’effetto ad esempio di tramezzature in falso sul solaio, che a livello di modellazione dell’intera struttura sono stati magari considerati semplicemente come un incremento del carico distribuito. La possibilità di specificare la larghezza di eventuali fasce piene all’estremità di ogni singola campata permette inoltre di risolvere eventuali problemi legati al taglio.

Clicca sulle immagini per ingrandirle



Tecnisoft s.a.s. - Via F. Ferrucci, 203/C - 59100 Prato - Tel. 0574/583421 - Fax 0574/592705 - P.Iva 01555190972 | Per informazioni: info@tecnisoft.it |

Questo sito utilizza solo cookie tecnici strettamente necessari per garantire il corretto funzionamento delle procedure e
migliorare l'esperienza di uso del sito stesso e, di conseguenza, non tenuto a chiederne il consenso.
Per ulteriori informazioni consultare la Informativa estesa sull'uso dei cookie.