Interoperabilità con Revit

Con ModeSt è possibile importare automaticamente il modello architettonico da Revit. Per l'importazione è necessario che il modello architettonico contenga le informazioni analitiche degli oggetti. Nell'importazione viene anche tenuto conto delle eventuali giustificazioni e valori di offset che corrispondono in ModeSt ai fili fissi e scostamenti dai fili fissi sia per le aste che per gli elementi bidimensionali.
È possibile importare le sezioni delle aste oltre che per forma e dimensioni o per punti anche per codice (ad esempio IPE120) in modo da associarle a quelle presenti nell'archivio delle sezioni di ModeSt.
È possibile gestire la rotazione delle aste, le pareti semicircolari, gli elementi di fondazione, i solai, i vincoli esterni ed importare pareti, solette/solai e platee contenenti aperture di qualsiasi forma.
Da ModeSt, mediante link diretto, è possibile esportare automaticamente in Revit sia gli elementi strutturali (travi, pilastri, pareti, nuclei, solette, platee, solai e tamponature) ognuno con le proprie caratteristiche (fili fissi, scostamenti dai fili fissi, rotazioni, aperture, ecc.), che le armature di travi, pilastri, pareti, nuclei, solette, platee e murature armate.

Interoperabilità con Revit per una struttura in c.a.
Interoperabilità con Revit per una struttura in acciaio
Esportazione in Revit di una struttura in c.a. con le armature mediante link diretto

Interoperabilità con Tekla Structures

Con ModeSt è possibile importare automaticamente il modello architettonico da Tekla Structures. Nel filmato sottostante viene invece mostrata la possibilità di aggiornare i dati del modello in Tekla Structures dopo aver effettuato le modifiche degli elementi strutturali in ModeSt ed in particolare:
  • le modalità di esportazione di una struttura modellata con Tekla Structures in ModeSt;
  • le modifiche apportate in ModeSt alla struttura per simulare il normale lavoro del progettista come ad esempio: la mesh degli elementi bidimensionali, la modifica delle dimensioni di alcuni elementi, la cancellazione di alcuni elementi e l'inserimento di nuovi elementi;
  • l'esportazione della struttura modificata con ModeSt in Tekla Structures;
  • la gestione in Tekla Structures delle modifiche apportate alla struttura originaria.

Interoperabilità con Tekla Structures per una struttura in c.a.

Interoperabilità con IDEA StatiCa Steel

Con ModeSt è possibile collegarsi automaticamente a IDEA StatiCa Steel, con il quale è possibile progettare e verificare qualsiasi tipo di collegamento di strutture in acciaio.
Indicando in ModeSt il nodo da progettare, tutte le aste che vi convergono (con i corretti posizionamenti dovuti a fili fissi e scostamenti dai fili fissi) e tutte le sollecitazioni risultanti dal calcolo vengono automaticamente trasferite a IDEA StatiCa Steel.
All'interno di IDEA StatiCa Steel è poi possibile effettuare la progettazione interattiva dei collegamenti delle aste introducendo piastre, saldature, bullonature, forature delle aste, ecc. per poi procedere alla verifica in campo elasto-plastico di tutto il collegamento.
Si fa notare che il progetto dei collegamenti definito e salvato in IDEA StatiCa Steel viene poi completamente integrato in ModeSt, gestito automaticamente dall'albero del progetto e può essere eventualmente riaperto in IDEA StatiCa Steel per controllare ad esempio se a seguito di un ricalcolo della struttura i collegamenti siano ancora verificati.
IDEA StatiCa Steel effettua le verifiche ai sensi dell'Eurocodice 3 (EN 1993-1-8), dell'AISC (American Institute of Steel Construction) e altre normative.

Interoperabilità con IDEA StatiCa Steel per i collegamenti delle strutture in acciaio

B I M

Con ModeSt è possibile esportare nel formato standard IFC (che consente l'interoperabilità fra i software) anche il risultato di tutte le progettazioni ed è quindi possibile utilizzare il BIM per condividere con i colleghi che usano altri software anche le armature degli elementi in c.a., i collegamenti degli elementi in acciaio, i rinforzi delle strutture esistenti, le armature delle strutture in muratura armata e le connessioni delle strutture in legno a pannelli X-LAM.
ModeSt è stato il primo software strutturale in Europa ad offrire tali possibilità fin dagli inizi del 2014. Nei video sotto riportati si può osservare come sia possibile trasferire i dati relativi a tutte le progettazioni effettuate con ModeSt ad altri software tramite file IFC.

BIM per una struttura in c.a.
BIM per una struttura in acciaio
BIM ModeSt-Allplan